Salta navigazione.
Home

Swissinfo

Condividi contenuti Prima pagina - SWI swissinfo.ch
Sito internet di attualità e d’informazione dalla Svizzera e sulla Svizzera: democrazia diretta, formazione, scienza, economia, vita in Svizzera e molto altro. Notizie di attualità, informazioni e approfondimenti in dieci lingue (tedesco, inglese, francese, italiano, spagnolo, portoghese, arabo, giapponese, cinese e russo).
Aggiornato: 3 settimane 5 giorni fa

Gli svizzeri d'America latina, così vicini, così distanti

Mar, 2018-04-24 09:30
Sono interessati alla politica del loro paese d'origine, ma in media partecipano poco alle votazioni e ancor meno alle elezioni. Uno studio universitario fa il ritratto civico dei confederati in America latina, che voterebbero sicuramente di più se potessero farlo via internet. Prima costatazione interessante: la ripartizione in percentuale degli svizzeri d'America latina corrisponde alla distribuzione della popolazione per cantone nella "madre patria". Gli svizzeri di tutti i cantoni sembrano essere emigrati in maniera uniforme in questo angolo del mondo. L'inchiesta Durante l'estate 2016, grazie al sostegno del Fondo nazionale svizzero della ricerca scientifica, è stata condotta un'inchiesta per individuare le forme di transnazionalismo politico tra gli svizzeri residenti in America latina. swissinfo.ch ha collaborato alla diffusione dell'inchiesta online, eseguita dalla Scuola universitaria professionale della Svizzera occidentale (HES-SO) a Ginevra. Il questionario ha ...
Categorie: News Cronaca

Il Frontaliere, "Non è un foglio antisvizzero"

Mar, 2018-04-24 09:30
Sei mesi fa nasceva Il Frontaliere, mensile gratuito indirizzato in primo luogo alla particolare categoria di lavoratori pendolari italiani attivi nel Canton Ticino, e questo preliminare traguardo si presta a un primo bilancio di questa originale esperienza editoriale. "Sono numerosi i lettori che interagiscono sul nostro sito e sui vari social media, sottoponendoci domande e segnalazioni", rileva Marco Guggiari, redattore di riferimento del periodico che, oltre ad essere distribuito nel tradizionale formato cartaceo una volta al mese ai principali valichi di confine tra Ticino e Italia (e ultimamente anche nelle stazioni ferroviarie di Como e Varese), ha una versione elettronica sul web. Cronaca e "tutorial" Il percorso delineato da Il Frontaliere (edito da Cisl Servizi Srl e con una tiratura di circa 25'000 copie) procede lungo un doppio binario: oltre a riferire notizie e prese di posizione riguardo ai temi vicini al mondo dei pendolari lombardi e piemontesi nella ...
Categorie: News Cronaca

Gruppo di esperti per monitorare jihadisti di ritorno in Svizzera

Mar, 2018-04-24 09:30
La Svizzera intende creare un pool di esperti per aiutare le autorità regionali ad occuparsi di presunti combattenti jihadisti che ritornano nella Confederazione. La misura si iscrive nel piano nazionale per prevenire la radicalizzazione e l'estremismo violento, annunciato in dicembre dalle autorità elvetiche, ha rivelato ieri il domenicale zurighese NZZ am Sonntag. Dal 2001, quasi un centinaio di presunti jihadisti sono partiti dalla Svizzera per andare a combattere in zone di conflitto in Siria, Iraq, Somalia, Afghanistan e Pakistan. Secondo i dati forniti dal Servizio delle attività informative della Confederazione (SIC), finora 29 di loro sono stati uccisi e 16 sono rientrati in Svizzera. Riunire le competenze Come prendersi cura di coloro che sono tornati? Come prepararsi per il possibile ritorno degli altri 48 che mancano all'appello? Cosa fare con coloro che si sono radicalizzati in Svizzera senza lasciare il paese? Questi problemi riguardano sia le autorità di ...
Categorie: News Cronaca

Moneta intera in poche parole

Mar, 2018-04-24 09:30
L'elettorato svizzero dovrà rispondere a un quesito avvincente, ma complicato il 10 giugno: un cambiamento radicale del sistema monetario elvetico. Cosa cambierebbe l'accettazione - invero poco probabile - dell'iniziativa popolare "Moneta intera"? Ecco gli elementi chiave. Questo articolo fa parte di #DearDemocracy, la piattaforma di swissinfo.ch sulla democrazia diretta. Qui, oltre a giornalisti interni della redazione, si esprimono anche autori esterni. Le loro posizioni non corrispondono necessariamente a quelle di swissinfo.ch. Il testo sottoposto al voto popolare è opera di un piccolo comitato, che tra i suoi membri conta quattro professori di economia, prevalentemente specializzati nel campo della teoria dei mercati finanziari. L'obiettivo dell'iniziativa "Per soldi a prova di crisi: emissione di moneta riservata alla Banca nazionale! (Iniziativa Moneta intera)" è di ridurre il rischio di crisi finanziarie provocate dalle banche. Gli istituti che detenevano cosiddetti ...
Categorie: News Cronaca

Tra l'amore per le aragoste e la nostalgia delle salsicce svizzere

Mar, 2018-04-24 09:30
Da oltre 50 anni vive negli Stati Uniti, sulla costa del Massachusetts. L'architetto svizzero Thomas Amsler adora la regione della Nuova Inghilterra. A mancargli è soprattutto il bratwurst, la tradizionale salsiccia svizzera. Thomas Amsler, 81 anni, è emigrato negli Stati Uniti nel 1964. In tutti questi anni non ha mai avuto nostalgia di casa, dice. "Abbiamo sentito la mancanza di alcune cose, ma però c'erano così tante novità da scoprire. E io sono una persona che guarda avanti. Non mi chiedo spesso se debba far ritorno a casa". L'architetto è nato nel 1936 nel cantone Sciaffusa, nella Svizzera nord-orientale. Durante una visita in Svizzera lo scorso autunno è venuto a swissinfo.ch per parlare del suo studio sul villaggio ticinese di Corippo e la sua notevole architettura. Se non avessimo saputo che ha già superato gli 80 anni, non gli avremmo proposto di utilizzare l'ascensore. Amsler preferisce utilizzare le scale, che affronta con slancio. "Questo è un edificio nuovo?", ...
Categorie: News Cronaca

Parti di questo appartamento possono essere mangiate

Mar, 2018-04-24 09:30
Un appartamento nei pressi di Zurigo è stato realizzato per scopi di ricerca e di sperimentazione con materiali e tecnologie di ultima generazione. L’obiettivo è di sviluppare una tecnica di costruzione più rispettosa dell’ambiente. Tra alcuni anni, l’appartamento verrà smantellato e i materiali saranno riutilizzati. È probabilmente la casa più bizzarra della Svizzera, il NEST di Dübendorf, cittadina nei pressi di Zurigo. Il Laboratorio federale di prova dei materiali e di ricerca (EMPA) vi ha installato alcuni uffici e progetti. Con ciabatte di feltro ai piedi entriamo in un appartamento arredato in maniera ultramoderna; è una cosiddetta Unit. Ciò che si sente di primo acchito è un piacevole profumo di olii naturali con cui è stato trattato il legno. L’appartamento al terzo piano viene indicato con il nome «UMAR», acronimo di «Urban Mining and Recycling» (Rigenerazioni urbane e riciclaggio).  In maggio accoglierà due studenti. «I dintorni sono reali. Non ci troviamo ...
Categorie: News Cronaca

La Svizzera scrutata da un fotografo tedesco

Mar, 2018-04-24 09:30
Come viene percepita la Svizzera da chi le si avvicina con curiosità provenendo da nord? Un nuovo libro illustrato del fotografo tedesco Andreas Herzau offre uno sguardo in tale prospettiva. L'intento era di tracciare un ritratto della Svizzera, da un punto di vista molto personale. Nel 2011, l'immigrazione tedesca in Svizzera è stata un argomento di grande attualità per i media elvetici. Le relazioni tra la Svizzera tedesca e il grande vicino settentrionale li hanno occupati quasi quotidianamente. Il fotografo Andreas Herzau, che vive ad Amburgo, quell'anno aveva un motivo molto personale per scegliere questo tema. La sua partner era una di quei tedeschi appena arrivati nella Confederazione, che volevano trovare la loro strada e sentirsi a proprio agio nel loro nuovo ambiente. Da poco, aveva trovato lavoro a Berna. Ora il prodotto del lavoro di Andreas Herzau è davanti agli occhi di tutti. Si chiama "Helvetica". È un libro di grande formato che si confronta con la Svizzera ...
Categorie: News Cronaca

L'albergheria svizzera non potrebbe fare a meno dei frontalieri

Mar, 2018-04-24 09:30
Gli svizzeri snobbano il lavoro nel settore alberghiero. Nella regione del lago Lemano, gli hotel di lusso dipendono fortemente dalla manodopera francese. Al Royal Savoy di Losanna, la metà del personale proviene dalla Francia, di cui il 22% è frontaliero. Un pozzo di riserva indispensabile, spiega il direttore Alain Kropf. Con 196 camere e suite, il Royal Savoy è uno dei tre alberghi a cinque stelle della città di Losanna. Il direttore generale Alain Kropf si è formato alla celebre Ecole hôtelière di Losanna e ha conseguito un MBA all'università di Warwick, in Gran Bretagna. Ha lavorato al Montreux Palace, ad Abu Dhabi, Giakarta e Hong Kong. I proprietari del Royal Savoy provengono dal Qatar. La società Katara Hospitality ha investito un miliardo di franchi per l'acquisto e la ristrutturazione di tre sontuosi alberghi in Svizzera: oltre allo stabilimento a Losanna, possiede anche lo Schweizerhof a Berna e il Bürgenstock Resort Lake sopra il Lago dei Quattro Cantoni. swissinfo.ch:
Categorie: News Cronaca

Chi dovrebbe saldare il conto dei costosi trasporti in ambulanza?

Mar, 2018-04-24 09:30
I pazienti in Svizzera pagano di tasca propria gran parte dei trasporti d'urgenza. Gli addetti ai servizi di soccorso chiedono ora dei cambiamenti affinché i loro interventi vengano coperti dall'assicurazione sanitaria di base. Georges Vittoz ricorda bene quando, negli anni Novanta, una corsa in ambulanza costava al paziente 200 franchi. Oggigiorno, la fattura del trasporto medico può essere molto più salata e gran parte dei costi è da saldare di tasca propria. Alcuni pazienti ricorrono a rate mensili, altri rinunciano completamente al servizio. Vittoz, ex responsabile dei servizi di urgenza preospedalieri del canton Vaud, fa l'esempio di pazienti con problemi cronici costretti a rimanere in casa e che necessitano periodicamente di trasferte in ospedale. "La prima fattura è coperta per metà dall'assicurazione malattie di base. Chi non ha stipulato un'assicurazione complementare deve però spesso pagare le successive di tasca propria", sottolinea. "Quindi non chiamano più il 144 ...
Categorie: News Cronaca

"Siamo costantemente circondati da persone eppure sempre soli"

Mar, 2018-04-24 09:30
Lontano dai riflettori, un cittadino svizzero viaggia per mezzo mondo in nome della pace. Vive con la valigia in mano e negozia per giorni, anche col diavolo se necessario. Julian Hottinger, esperto di promozione della pace presso il Ministero svizzero degli affari esteri, offre a swissinfo.ch uno scorcio su una professione solitaria. swissinfo.ch: Si dice che la vita di un mediatore sia come quella di un  rappresentante: si viaggia da un luogo all'altro su commessa, senza mai sapere quando si torna a casa. Julian Hottinger lavora dal 2003 come esperto di mediazione e facilitazione per conto del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). Ha lavorato in Sudan, Uganda, Burundi, Liberia e Indonesia. Negozia in inglese, francese, spagnolo e arabo. Attualmente è coinvolto in sei diversi conflitti. Hottinger non può fornire informazioni sui paesi e sulle parti interessate. Dopo gli studi in Svizzera, si è specializzato nella mediazione internazionale dei conflitti presso il ...
Categorie: News Cronaca

Dai giovani il più forte affondo dell'iniziativa "No Billag"

Mar, 2018-04-24 09:30
La più grande sorpresa emersa dall'esame dello scrutinio sull'iniziativa popolare "Sì all'abolizione del canone radiotelevisivo", del 4 marzo scorso è il dato sul voto giovanile. I votanti tra i 18 e i 29 anni sono infatti stati la fascia di età che ha bocciato più massicciamente il testo promosso da giovani politici di destra. La proporzione di no all'iniziativa "No Billag" tra i votanti dai 18 ai 29 anni è stata di circa l'80%, ha rivelato il sondaggio VOTO. La fascia di età con la quota più bassa di opposizioni è invece stata quella dai 40 ai 49 anni, con circa il 60% di no. Complessivamente l'iniziativa il 4 marzo è stata respinta con dal 71,6% dei votanti. Senza sorpresa, invece, la fascia dai 18 ai 29 anni è risultata ancora una volta quella con il più basso tasso di partecipazione, nonostante il fatto che l'iniziativa per la soppressione del canone radiotelevisivo fosse molto tematizzata tra i giovani: il 35%, contro un afflusso complessivo pari al 55% dell'elettorato. ...
Categorie: News Cronaca

Lsd, 75 anni dal primo "viaggio psichedelico" di Hofmann

Mar, 2018-04-24 09:30
Era il 19 aprile del 1943 quando il chimico svizzero Albert Hofmann testò volontariamente su sé stesso gli effetti della dietilammide dell'acido lisergico, l'Lsd. Hofmann, nato a Baden (cantone Argovia) nel 1906, lavorava come chimico  nei laboratori farmaceutici del gruppo Sandoz. Stava studiando gli alcaloidi contenuti nell'ergot (la segale cornuta) quando sintetizzò l'Lsd.  I test sugli animali di questa sostanza non sembravano dare nessun risultato degno di nota, ma Hofmann era persuaso che potesse avere proprietà interessanti. Il primo "trip" e la giornata della bicicletta Hofmann queste proprietà le scoprì su sé stesso quando il 16 aprile una goccia di Lsd gli cadde sulla mano. "A casa mi stesi e caddi in uno stato non spiacevole, con sintomi simili all'intossicazione, caratterizzati da una immaginazione estremamente stimolata", scrisse più tardi in un rapporto.  Tre giorni più tardi, il 19 aprile, decide decise di testare nuovamente su di sé la sostanza, ...
Categorie: News Cronaca

LSD, canapa, cocaina - queste sostanze dovrebbero essere legalizzate?

Mar, 2018-04-24 09:30
75 anni fa, lo scienziato svizzero Albert Hofmann scoprì per caso gli effetti allucinogeni dell’LSD. Ancora oggi si discute su come lottare contro il traffico di questa sostanza e delle altre droghe. Andrebbero semplicemente legalizzate? swissinfo.ch lo ha chiesto a Winterthur.  Nato nel 1906 a Baden, nel canton Argovia, Albert Hofmann si laureò in chimica all'Università di Zurigo nel 1929, diventando ben presto direttore di ricerca nel dipartimento dei prodotti naturali del gruppo farmaceutico basilese Sandoz.  Incaricato negli anni '30 di eseguire degli studi sui composti attivi di alcune piante, in particolare un fungo velenoso della segale cornuta, Hofmann era riuscito nel 1938 a sintetizzare il 25esimo composto della dietilamide dell'acido lisergico, diventato poi famoso in tutto il mondo quale LSD.  Nell'aprile del 1943, cinque anni dopo aver messo a punto l'LSD-25, il chimico basilese ne scoprì per caso gli effetti psichedelici. Alcune gocce cadute sulla sua mano, gli ...
Categorie: News Cronaca

Femmina o maschio? Bambini operati per un segno di spunta

Mar, 2018-04-24 09:30
I bambini nati intersessuali sarebbero tra l'1 e il 2%, ma spesso restano chiusi in un doloroso silenzio. Un documentario della regista svizzera Floriane Devigne dà loro voce e mette in discussione la norma per rientrare nella quale, talvolta, la società è disposta a spingersi molto lontano. Il segreto è pesante, da portare. Il tabù opprime, consuma, distrugge. Una sfumatura che assume tutto il suo significato alla luce del documentario franco-svizzero 'Ni d'Eve, ni d'Adam. Une histoire intersexe', firmato da Floriane Devigne, in concorso al festival 'Visions du réel'. Deborah e M. hanno 25 e 27 anni e sono cresciute con lo stesso segreto: alla nascita, era impossibile sapere se fossero femmine o maschi. Ma poiché la società non consente di sfuggire alla classificazione binaria del genere, i medici hanno deciso che sarebbero state delle femmine. "Mi hanno operata per asportarmi i testicoli, o le gonadi, per le orecchie sensibili", racconta Deborah nel film. "Ho poi subito ...
Categorie: News Cronaca

In mostra i disegni dei pazienti di Jung

Mar, 2018-04-24 09:30
Oltre 160 disegni realizzati da pazienti dello psichiatra svizzero Carl Gustav Jung (1875-1961) sono esposti fino all'8 luglio al Museo Lagerhaus di San Gallo. Si tratta di una prima mondiale. Secondo Jung, padre della psicologia analitica, il processo terapeutico passava anche attraverso il confronto con le proprie immagini interiori, a cui il paziente doveva confrontarsi dando loro forma. "Troppo facile andare da un analista e parlarci", soleva dire.  La collezione dell'Istituto C. G. Jung di Zurigo conta complessivamente 4'500 disegni realizzati da pazienti tra il 1917 e il 1955. Una selezione di questi dipinti è ora in mostra al museo Lagerhaus di San Gallo dedicato all'arte naïf e brut. Si tratta di opere anonime realizzate da persone curate da Jung nel suo ufficio di Küsnacht, sulle sponde del lago di Zurigo. Non sono state concepite per essere mostrate al pubblico, ma secondo gli organizzatori della mostra, il loro valore artistico è evidente.  
Categorie: News Cronaca

"I beni nazionali non appartengono a privati orientati al profitto"

Mar, 2018-04-24 09:30
Le imprese statali che vendono a privati interi settori d'attività o parti della loro proprietà, in Svizzera suscitano scalpore. È un’assurdità, dice Jacqueline Badran in un'intervista a swissinfo.ch. La deputata del Partito socialista è in prima linea nella lotta contro questa "appropriazione indebita di beni nazionali". In una società moderna, tutti hanno bisogno - oltre di acqua, aria e terra - di elettricità, istruzione, sanità, servizi postali e trasporti. In Svizzera l’utilizzo di questi beni di prima necessità è stato dato in gestione a imprese statali o parastatali. Tuttavia, negli ultimi tempi si sono moltiplicati gli annunci secondo cui queste aziende stanno cedendo parte delle loro attività o proprietà. Il mese scorso, il più grande gruppo di servizi energetici del Paese, Alpiq, ha venduto le sue attività industriali al gruppo francese di costruzioni Bouygues per 850 milioni di franchi. Ad aver fatto notizia è anche stato il fatto che negli ultimi dieci anni le ...
Categorie: News Cronaca

Il genocidio armeno mette in luce la crisi attuale in Medio Oriente

Mar, 2018-04-24 09:30
Malgrado l'opposizione di Ankara, l'opera "I Lampioni della Memoria" è stata inaugurata a Ginevra dopo dieci anni di battaglie giudiziarie e diplomatiche. Il lavoro dell'artista Melik Ohanian rende omaggio agli armeni uccisi oltre un secolo fa in Turchia e ai numerosi svizzeri che si sono mobilitati in loro favore sin dai primi massacri. Un messaggio che continua ad essere di attualità. Lo stesso giorno dell'inaugurazione dei 'Lampioni della Memoria', il 13 aprile scorso, in un parco di Ginevra, la Federazione delle associazioni turche della Svizzera romanda ha ribadito il suo sdegno con un inserto pubblicitario di due pagine sul quotidiano Tribune de Genève. Esso raffigura il profilo della città, trasudante sangue, e uno dei lampioni che compongono il memoriale. La struttura è però qui trasformata in patibolo, con una persona sospesa che dovrebbe rappresentare la storia e la verità. Difficile non intravvedere, al di là dell'allegoria, il riflesso delle scene traumatizzanti del ...
Categorie: News Cronaca

Il fumetto svizzero si prepara per un revival

Mar, 2018-04-24 09:30
I fumetti sono un’invenzione svizzera, ma il mercato del Paese è sempre stato troppo piccolo per distinguersi. La situazione però potrebbe presto cambiare, grazie alla fiorente scena ginevrina e alla scoperta di un’enorme e rara collezione di fumetti che mette in luce la ricca storia del genere in Svizzera. Cuno Affolter possiede la più grande collezione di fumetti della Svizzera – la seconda in Europa – ed è uno degli appassionati di fumetti più longevi del Paese. «Il fumetto è un mezzo di comunicazione vecchio ormai» riconosce, mostrando il suo tesoro nell’area di deposito sotterraneo della Biblioteca comunale di Losanna. Si tratta di pile di fumetti, vecchi e nuovi, in varie lingue. Rare edizioni della clandestina Zap Comix della fine degli anni ’60 si trovano in perfette condizioni accanto alle prime edizioni di Tintin. C’è una versione pirata della storia dell’eroe belga, intitolata «Tintin in Svizzera», pubblicata in Olanda negli anni ’80. Si tratta di una storia condita ...
Categorie: News Cronaca

Sempre più padri ultracinquantenni

Mar, 2018-04-24 09:30
Il numero di uomini sopra i 50 anni che diventano padri è triplicato in Svizzera negli ultimi 20 anni. Gli esperti vedono vantaggi e svantaggi in questa tendenza. Se nel 1996 sono nati 625 bambini da padri di età superiore ai 50 anni, nel 2016, secondo l'Ufficio federale di statistica, il numero è salito a 1'855. Nello stesso periodo, la percentuale di queste nascite sul totale delle nascite è aumentata dallo 0,8% al 2,2%.  Inoltre nel 2016, 22 uomini sono diventati padri a 70 anni o più. "La ragione principale di questo sviluppo - ha chiarito Felix Häberlin, presidente della Società Svizzera di Medicina della Riproduzione al quotidiano gratuito "20minuti" - è la pianificazione familiare sempre più tardiva". "Le donne studiano più a lungo e molte di loro hanno un lavoro e non sentono il desiderio di avere figli subito in giovane età. Di conseguenza, aumenta anche l'età dei padri". Nel 2016, l'età media delle donne che hanno partorito è stata di 31,8 anni. Venti anni fa ...
Categorie: News Cronaca

Patto di collaborazione tra Genova e Lugano

Mar, 2018-04-24 09:30
I rappresentanti delle due città hanno sottoscritto martedì un'intesa per aprire un dialogo diretto tra le due realtà, in particolare per quanto concerne i trasporti. Genova è da sempre considerata il porto della Svizzera nel Mediterraneo. Non è un caso che fu proprio a Genova che nel 1799 venne aperto il secondo Consolato generale di Svizzera (dopo quello di Bordeaux l'anno precedente) e che fu sempre nella città ligure che nel 1919 venne fondata la Camera di commercio svizzera per l'Italia (trasferita poi a Milano nel 1931). Per secoli, Genova ha rivestito un'importanza economica primordiale per la Confederazione. Un'importanza però scemata negli ultimi 50 anni, con l'affermarsi dei porti del Nord dell'Europa. Con l'apertura della nuova linea ferroviaria di base del San Gottardo, il lustro del passato potrebbe presto tornare a splendere di nuovo. È in ogni caso l'intenzione dei sindaci di Lugano e di Genova. Incontratisi martedì a Palazzo Tursi in presenza degli ...
Categorie: News Cronaca